Colocation in housing




Il servizio di colocation in housing offre al cliente la possibilità di localizzare un server (o più d'uno) nel data center di OpenHousing a Roma. Oltre alle macchine server, il data center può ospitare tutti gli equipaggiamenti di telecomunicazioni di proprietà dei Clienti.

Le macchine si trovano all'interno di armadi rack standard da 42 unità (800x600 mm). OpenHousing garantisce ai Clienti sicurezza e servizi di alta qualità grazie al rispetto di tutti gli standard e le normative vigenti in materia.
 

Caratteristiche tecniche del servizio di colocation

  • connessione diretta allo switch su una porta di rete a 10/100 Mb/sec;
  • connettività internazionale attraverso Interoute con link a 100 Mb/sec;
  • accesso alla rete Internet con diversi piani di banda flat;
  • monitoraggio dei servizi tutti i giorni dell'anno 24 ore su 24;
  • statistiche di consumo banda relative al traffico totale sia in ingresso che in uscita;
  • 1 indirizzo IP pubblico e 1 cavo di rete RF45 per ogni server localizzato in server farm;
  • corrente elettrica 230 AV (max 10 A per intero rack, con la possibilità di espanderla in caso di necessità e su richiesta del Cliente).
 

Elenco dei servizi opzionali

Tra i servizi opzionali della Colocation in housing offerta da OpenHousing troviamo:
  • fornitura di energia elettrica ridondante (dual feed) tramite collegamenti indipendenti;
  • assistenza sistemistica su server Linux, sia con interventi di controllo e monitoraggio ordinario, sia con interventi una tantum su richiesta del Cliente;
  • monitoraggio preventivo dello stato del server, con la compilazione di statistiche e report dettagliati forniti al Cliente tramite accesso ad un pannello di controllo, e-mail o SMS;
  • possibilità, se necessario, di acquistare più IP pubblici o ulteriori cavi di rete RJ45 per uno stesso server.